Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Financial District, New York

Durante il nostro primo giorno a New York abbiamo seguito il Downtown Tour, il tour panoramico in autobus nel sud di Manhattan, con l’obiettivo di conoscere il Financial District, visitare il One World Observatory e prendere il traghetto per Staten Island nel pomeriggio.

Questo tour ci ha portati da Times Square fino al Financial District, passando per l’Empire State Building, il Madison Square Garden, il Flatiron Building, la Corte Suprema di New York, la Corte di giustizia distrettuale degli Stati Uniti e il Municipio di New York, dove siamo scesi per cominciare la nostra passeggiata.

St. Paul’s Chapel

La prima cosa che abbiamo visitato dopo essere scesi dall’autobus è stata la cappella di St. Paul. Questa piccola chiesa annessa alla Trinity Church è diventata molto famosa dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Si trova a cinque minuti dal World Trade Center e durante i nove mesi successivi agli attentati servì come rifugio ai pompieri e volontari (più di 14.000) che parteciparono alle operazioni di recupero delle vittime e di sgombero delle macerie.

Diventò anche il punto dove accorrevano i familiari delle vittime e dei dispersi in cerca di informazioni e di conforto e per molto tempo le sue inferriate sono rimaste coperte da foto, messaggi, fiori e candele. Nel suo giardino si trova ancora la campana che Londra ha donato a New York come simbolo di solidarietà per la disgrazia.

Al proprio interno, chiaro e diafano, si organizzano concerti in ricordo delle vittime e dello sforzo dei volontari, e continua ad avere diversi altari con oggetti che ricordano gli scomparsi e i soccorritori.

PAUL’S CHAPEL

Ingresso: gratis
Orari:
– dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00
– sabato dalle 10:00 alle 14:00
– domenica dalle 08:00 alle 16:00
Indirizzo: 209 Broadway, NY 10007
Coordinate GPS: 40.711174, -74.008895
Maggiori informazioni: St. Paul’s Chapel

Da qui ci siamo poi apprestati a visitare il World Trade Center e il grattacielo più alto di New York, la torre One World e il suo osservatorio, dei quali abbiamo scritto in precedenza.

Trinity Church

Dopo la visita alla torre abbiamo camminato fino a Wall Street e visitato la Trinity Church. Questa chiesa, adesso circondata da torri enormi, fu l’edificio più alto di New York dalla sua inaugurazione nel 1846 fino all’avvento dei grattacieli, e il suo campanile, alto 83,5 m, si poteva vedere fin dal fiume.

Nonostante gli sono cadute sopra diverse macerie durante gli attentati dell’11 settembre, non ha subito praticamente nessun danno. Nei suoi giardini c’è una scultura in ricordo dell’attacco, opera di Steve Tobin.

L’entrata alla chiesa dal cimitero è formata da due enormi porte di bronzo che ricordano le famose porte del Ghiberti del Battistero di Firenze. L’interno è in stile gotico e ha una vetrata colorata dietro all’altare. C’è inoltre un piccolo museo con documenti antichi, fotografie e oggetti.

Il cimitero della chiesa conserva vari monumenti e memoriali in ricordo della Guerra d’indipendenza americana e di personaggi emblematici, e per molte persone è un luogo ideale per fare un pic-nic durante le belle giornate.

TRINITY CHURCH

Ingresso: gratis
Orari:
– durante la settimana dalle 07:00 alle 18:00
– sabato dalle 08:00 alle 16:00
– domenica dalle 07:00 alle 16:00
Indirizzo: 74 Trinity Place, NY 10006
Coordinate GPS: 40.708057, -74.012166
Maggiori informazioni: Trinity Wall Street

Wall Street

Giusto di fronte alla Trinity Church, attraversando Broadway, comincia una delle strade finanziarie più famose del mondo: Wall Street.

In essa si trova l’edificio della Borsa di New York e le sedi di molte società dell’alta finanza cittadina. L’edificio fu costruito agli inizi del XX secolo pur essendo di aspetto classico. Un altro importante edificio è il Federal Hall, della fine del XVIII secolo e di stile neogotico.

Questa strada rappresentava il limite settentrionale di Nuova Amsterdam durante il XVII secolo e i colonizzatori olandesi costruirono nel 1652 un muro di legno e fango come difesa dagli attacchi degli indiani Lenape e degli inglesi. Il muro fu distrutto da questi ultimi nel 1699, però il nome della strada continua a ricordarlo (“strada del muro”).

WALL STREET

Indirizzo: Wall Street, NY 10005
Coordinate GPS: 40.707139, -74.010693
Maggiori informazioni: Wall Street

Il Toro di Wall Street

Durante la nostra passeggiata verso i moli meridionali di Manhattan siamo passati presso un altro dei punti più fotografati del Financial District: il Toro di Wall Street (in inglese: Wall Street Bull o Charging Bull, “toro all’attacco”). È un’enorme scultura di bronzo di 3.200 kg realizzata da Arturo Di Modica e situata nel parco Bowling Green, all’incrocio tra Broadway Ave e Morris St, che è diventata in modo non ufficiale il simbolo del distretto.

La scultura rappresenta un toro, simbolo dell’ottimismo, aggressività e prosperità finanziaria, piegato sulle zampe anteriori e con la testa leggermente chinata come se stesse sul punto di caricare.

La scultura fu un regalo di Natale ai cittadini di New York da parte del suo autore che la collocò, senza autorizzazione, davanti all’edificio della Borsa il 15 dicembre del 1989. Alla fine, grazie al clamore popolare, la statua fu sistemata dove si trova adesso, in piazza Bowling Green, alla fine di Broadway.

CHARGING BULL

Indirizzo: Broadway & Morris St, New York, NY
Coordinate GPS: 40.705556, -74.013428
Maggiori informazioni: Charging Bull

Dopo di ciò siamo alla fine arrivati ai moli dove abbiamo preso il traghetto per Staten Island.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

1 commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.